INTRASTAT: sanzioni

Si riportano le sanzioni che sono applicabili alle varie violazioni in materia di INTRASTAT.

Esse si dividono in:

1) Violazioni di natura fiscale (Art.11 D.LGS 471/1997):

VIOLAZIONESANZIONE
Omessa presentazione dell’elencoDa 516€ a 1032€ per ciascun elenco
Presentazione tardiva, ma entro 30 giorni dalla richiesta
dell’Ufficio
Da 258€ a 516€
Presentazione tardiva spontanea con ravvedimento
operoso
52€
Presentazione di elenco incompleto, inesatto o
irregolare
Da 516€ a 1032€
La sanzione non si applica se i dati mancanti o
inesatti vengono integrati o corretti anche a seguito
di richiesta degli uffici preposti al controllo

2)Violazioni di natura statistica (Art.11 D.LGS 322/1989):

VIOLAZIONESANZIONE
Omissione o inesattezze dei datiDa 516€ a 5164€
Omissione o inesattezze dei dati, purché integrati nel
termine fissato dall’Ufficio
Da 258€ a 2582€
Integrazione o correzione spontanea di dati mancanti o
inesatti
Nessuna sanzione

3) Ravvedimento operoso:

La sanzione è ridotta (art. 13 D.Lgs 472/97 e art. 2 D.Lgs 99/2000) sempre che la violazione non sia stata già constatata e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche rese note ai soggetti obbligati, ad un decimo del minimo (NB: tale importo è stato così ridotto dal DL 185 del 29/11/2008, art.16, mentre precedentemente era pari a 1/5) , se la regolarizzazione degli errori o delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione e sul pagamento del tributo, avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione IVA relativa all’anno nel corso del quale è stata commessa la violazione .

Le sanzioni sono le seguenti, per ciascun elenco:
TIPOLOGIA VIOLAZIONE RAVVEDIBILESANZIONE
Elenco omesso
- regolarizzazione spontanea entro il termine di presentazione della
dichiarazione IVA relativa all’anno successivo (*)
Sanzione ridotta a 1/10 – 52€
- regolarizzazione su richiesta dell’Ufficio presentato entro il termine
fissato dall’Ufficio
Sanzione ridotta al 50% - da 258 a
516€
- regolarizzazione su richiesta dell’Ufficio presentato oltre il termine
fissato dall’Ufficio
Piena
Elenco irregolare – PARTE FISCALE
- dati mancanti/inesatti irrilevanti (**), non imputabili o comunque
successivamente corretti, anche a seguito di richiesta dell’Ufficio
No
- dati omessi/inesatti rilevanti imputabili al contribuente e non
corretti tempestivamente
Vedere sanzioni per elenco omesso
Elenco irregolare – PARTE STATISTICA
Le inesattezze statistiche segnalate al contribuente dall’Ufficio sono
di norma corrette nei 30 gg. successivi e quindi non più sanzionabili

NOTE
(*) Non si applica art.13, co.1, lett. c) D.Lgs 472/1997 (presentazione entro 90 gg. sanzione ridotta a 1/8
(**) Dal momento che la violazione è meramente formale non è sanzionabile, a meno che non riguardi l’ammontare delle
operazioni o il codice identificativo dell’operatore UE
Il ravvedimento deve essere eseguito con le seguenti modalità
• pagamento della sanzione;
• versamento delle sanzioni relative all’Intra con modello F24 codice tributo 8911.
• è obbligatoria in ogni caso la presentazione del modello Intra in precedenza omesso.

Leave a Comment.

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *