Bandi Regione Marche: STARTUP Innovative

AGEVOLAZIONI PER LE STARTUP INNOVATIVE DELLA REGIONE MARCHE

Fonte: Studio Astolfi

LINK REGIONE MARCHE CON TUTTA LA NORMATIVA

FONDI STANZIATI € 1.000.000,00

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal bando Regione Marche: STARTUP Innovative esclusivamente le imprese singole operanti in ambiti e/o settori ad alta intensità di conoscenza, regolarmente costituite e registrate nella Sezione speciale del Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio dedicata alle start-up innovative come definite all’art. 25 del DL 179/2012 convertito in L. 221/2012 e s.m.i.

PROGETTI AMMISSIBILI (3.1)

I progetti agevolabili devono riguardare la realizzazione dei primi investimenti necessari all’avvio dell’impresa e alla messa sul mercato dei prodotti/servizi oggetto di precedente attività di ricerca e possono prevedere l’inserimento in azienda di una o più unità di personale con profilo specialistico con contratto di lavoro subordinato.

APERTURA: 15 giugno 2021

SCADENZA: 10 settembre 2021 (non è un click day, ci sarà una graduatoria)

AMMESSE SOLO DOMANDE A PREVENTIVO

I progetti dovranno essere avviati solo successivamente alla data di presentazione della domanda di partecipazione e non oltre 90 giorni dalla data in cui le imprese ricevono la comunicazione di concessione delle agevolazioni.

TERMINE PER LA REALIZZAZIONE DELL’INVESTIMENTO: 12 mesi dalla data di avvio

TIPOLOGIA DI SPESE AMMISIBILI (3.4)

A. Spese per l’acquisizione di strumenti, attrezzature, macchinari, hardware, software e servizi erogati in modalità cloud computing e saas (software as a service), nonché di system integration applicativa e connettività dedicata;

B. Spese per l’acquisizione, ottenimento di brevetti, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale, inclusi i costi per la ricerca di anteriorità, la convalida e la difesa degli attivi immateriali  (indipendentemente dalla loro capitalizzazione come investimenti immateriali); costi legati alla concessione e all’estensione dei propri brevetti nazionali e internazionali.

C. Spese di affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche per esigenze produttive;

D. Spese per l’effettuazione di prove/test per la verifica delle caratteristiche del prodotto e per l’ottenimento di certificazioni di prodotto e di processo;

E. Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione e strettamente necessarie per la crescita ed il consolidamento sul mercato, inclusi studi di mercato, analisi dei clienti, dei fornitori e dei potenziali competitors, definizione della strategia promozionale e di marketing, inclusa la partecipazione a fiere ed eventi, progettazione e pianificazione organizzativa e gestionale, sviluppo digitale (max 50% del costo complessivo ammissibile del progetto);

F. Spese per il personale specialistico inserito in azienda con contratto di lavoro subordinato per attività di digital marketing finalizzate alla penetrazione commerciale; rientrano in tali attività, a titolo esemplificativo, investimenti in sviluppo di nuove piattaforme E-commerce, siti web o App, il posizionamento sui motori di ricerca (SEO), campagne pubblicitarie su Google Adwords e i Social Media, nonché tutto ciò che riguarda la comunicazione online e attività ad essa correlate (l’importo è riconosciuto forfettariamente nella percentuale del 20% dei costi diretti dell’operazione);

G. Spese generali direttamente imputabili alla realizzazione del business plan (l’importo è riconosciuto forfettariamente nella percentuale del 15% dei costi diretti per il personale ).

SPESE NON AMMESSE (3.5)

  1. Spese connesse all’attività di ricerca  e sviluppo sperimentale
  2. Beni usati
  3. investimenti meramente sostitutivi
  4. Autovetture, veicoli, mezzi di trasporto di ogni genere, compresi tutti i tipi di allestimenti finalizzati al trasporto;
  5. Beni in leasing
  6. altri

L’AGEVOLAZIONE NON E’ IN DE MINIMIS (3.6) ma secondo Reg. UE 651/2014

AGEVOLAZIONE (3.6): CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO DEL 60%

Oltre alla percentuale di contributo suddetta, e fermo restando i limiti sopraindicati, è prevista una maggiorazione del contributo pari al 10% per i progetti che prevedono l’inserimento in azienda di almeno un profilo specialistico con contratto di lavoro subordinato per attività di digital marketing finalizzate alla penetrazione commerciale. Sono esclusi i componenti della compagine societaria e i loro familiari e affini fino al terzo grado.

CONTRIBUTO MASSIMO (3.6): € 100.000,000

INVESTIMENTO MINIMO (3.6): € 40.000,00

COPERTURA FINANZIARIA DEL PROGETTO (3.8)

L’investimento complessivo (I) deve essere coperto con mezzi propri (P) e con finanziamenti bancari (F).

Il proponente deve rispettare la seguente formula di equilibrio finanziario:
I = P + F

CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA (5.2)

LINK REGIONE MARCHE CON TUTTA LA NORMATIVA

Bandi Regione Marche: Area di crisi fermano maceratese

Area di crisi fermano maceratese, al via il bando a sostegno della trasformazione digitale della imprese

Fonte: Regione Marche – comunicato del 23.3.2021 – Studio Astolfi

LINK CON TUTTA LA NORMATIVA

Titolo:POR FESR 14-20 – ASSE 1 – AZIONE 1.3 e ASSE 3 – AZIONE 7.1 – AREE DI CRISI COMPLESSA FERMANO MACERATESE – Sostegno a progetti di trasformazione digitale dei processi produttivi, nell’ ottica del Piano Impresa 4.0, e all’ acquisizione di servizi specialistici di innovazione – € 1.953.364,50
Procedura:Bandi per la concessione di finanziamenti
Data di pubblicazione:25/03/2021
Scadenza:05/05/2021
Area organizzativa:SERVIZIO ATTIVITA’ PRODUTTIVE, LAVORO E ISTRUZIONE
Struttura:P.F. PROMOZIONE E SOSTEGNO ALLE POLITICHE ATTIVE PER IL LAVORO E CORRISPONDENTI SERVIZI TERRITORIALI E AREE DI CRISI
Contatto:Massimo Gaspari
Email contatto:massimo.gaspari@regione.marche.it
Telefono contatto:0736 3075276
Ente:Regione Marche
Soggetti ammessi beneficiari:micro, piccole e medie imprese manifatturiere e di servizi di produzione in forma singola

Fondi stanziati: € 1.953.364,50

Contributo: 40%

Spesa minima ammissibile: € 40.000

Spesa massima ammissibile: € 80.000

Allegati:


Elenco Comuni Ammessi

  • Carassai
  • Altidona
  • Campofilone
  • Fermo
  • Lapedona
  • Monterubbiano
  • Monte Urano
  • Monte Vidon combatte
  • Moresco
  • Pedaso
  • Petritoli
  • Porto San Giorgio
  • Monte San Martino
  • Penna San Giovanni
  • Belmonte Piceno
  • Falerone
  • Francavilla d’Ete
  • Grottazzolina
  • Magliano di Tenna
  • Massa Fermana
  • Monsampietro Morico
  • Montappone
  • Monte Giberto
  • Montegiorgio
  • Monteleone di Fermo
  • Monte San Pietrangeli
  • Monte Vidon Corrado
  • Montottone Ponzano di Fermo
  • Rapagnano
  • Servigliano
  • Torre San Patrizio
  • Monte San Giusto
  • Montegranaro
  • Porto Sant ‘Elpidio
  • Sant’Elpidio a mare
  • Civitanova Marche
  • Montecosaro Morrovalle
  • Potenza Picena
  • Tolentino
  • Corridonia

Codici ateco ammessi

LINK COMUNICATO STAMPA

MARTEDÌ 23 MARZO 2021  16:50
Area di crisi fermano maceratese_ al via il bando a sostegno della trasformazione digitale delle imprese

E’ stato approvato il bando POR FESR 14-20 a “Sostegno a progetti di trasformazione digitale dei processi produttivi, nell’ottica del Piano Impresa 4.0, e all’acquisizione di servizi specialistici di innovazione di prodotto, processo, organizzativa e commerciale” nell’Area di crisi industriale complessa del distretto pelli-calzature fermano-maceratese.

L’obiettivo dell’intervento è quello di contribuire, in funzione anticiclica, allo sviluppo produttivo e occupazionale di un territorio della Regione Marche riconosciuto nel dicembre 2018 come “area di crisi industriale complessa”, attraverso la realizzazione di progetti volti a incentivare le Smart Technologies del Manufacturing, ovvero miranti ad introdurre le tecnologie digitali nel processo produttivo nella logica del 4.0 e l’acquisizione di servizi all’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa  e commerciale impattanti su tutta la catena del valore, integrati con programmi occupazionali, in risposta anche all’emergenza economico sanitaria da Covid -19.

La dotazione del bando è pari a € 1.953.364,50 di risorse europee.

Gli interventi di cui al presente bando dovranno essere realizzati nei Comuni dell’AREA DI CRISI COMPLESSA FERMANO MACERATESE.

Le domande potranno essere presentare sulla piattaforma SIGEF dalle ore 10:00 del 26 marzo 2021 alle ore 13:00 del 05 maggio 2021.

DISEGNI+4: chiuso bando dopo 3 minuti scarsi

DISEGNI+4: chiuso bando dopo 3 minuti scarsi

Il bando è stato aperto oggi 14/10/2020 alle 9:00 ed è stato chiuso alle 9:02:50, dopo 3 minuti scarsi, per esaurimento delle risorse.

Questo è quanto si legge sul sito dedicato DISEGNI+4

Aggiornamenti (14.10.2020)

Si comunica che in considerazione dell’esaurimento delle risorse stanziate, a seguito delle prenotazioni pervenute attraverso la compilazione del form, alle ore 9:02:50 del 14 ottobre 2020 è stata sospesa l’acquisizione del protocollo on line preordinata alla presentazione delle domande di agevolazione per la valorizzazione dei disegni e modelli (Disegni+4).

SINTESI DELLA MISURA

Per la sintesi della misura rimandiamo al seguente link: Bando DISEGNI+4 (sito ufficiale)

Il Bando DISEGNI+4 (G.U.R.I. n. 283 del 03-12-2019) eroga agevolazioni alle imprese per la valorizzazione dei disegni e modelli ed ha avuto le seguenti aperture:

  • dal 29/05/2020 fino al 29/05/2020 (quasi 5 minuti dalle 9.10 alle 9.14)

Le nuove risorse disponibili per l’apertura di oggi 14/10/2020 sono pari ad euro 14.000.000,00, destinate:

  • alle domande di agevolazione presentate a valere sul Bando DISEGNI+4 per le quali alla data del 27/05/2020, data di pubblicazione dell’avviso di sospensione del bando, è stato attribuito il numero di protocollo on-line e che non hanno trovato copertura finanziaria con le risorse originariamente stanziate per il suddetto bando,
  • alle nuove domande a partire dal 14/10/2020.

Vedi anche DISEGNI+4: riapertura 14/10/2020

BREVETTI+: riapertura 21/10/2020

BREVETTI +: riapertura 21/10/2020

Il Ministero dello Sviluppo Economico (Direzione generale per la Tutela della Proprietà Industriale – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) ha adottato il decreto di riapertura del Bando Brevetti + che era stato chiuso per esaurimento delle risorse finanziarie nei mesi scorsi. Il Bando Brevetti+ sarà nuovamente operativo a partire dalle ore 12:00 del 21 ottobre 2020 (G.U.R.I. n.191 del 31-7-2020).

LINK al Decreto Direttoriale del 29/07/2020

SINTESI DELLA MISURA

Per la sintesi della misura rimandiamo al seguente link: Bando BREVETTI+ (sito Invitalia)

Il Bando BREVETTI+ (G.U.R.I. n. 283 del 03-12-2019) eroga agevolazioni alle imprese per la valorizzazione economica dei brevetti ed ha avuto le seguenti aperture:

  • dal 30/01/2020 fino al 31/01/2020

Le nuove risorse disponibili per l’attuazione del presente Bando sono pari ad euro 25.000.000,00; esse andranno:

  • alle domande di agevolazione presentate a valere sul Bando BREVETTI+ per le quali alla data del 31/01/2020, data di pubblicazione dell’avviso di sospensione del bando, è stato attribuito il numero di protocollo on-line e che non hanno trovato copertura finanziaria con le risorse originariamente stanziate per il suddetto bando,
  • alle nuove domande a partire dal 21/10/2020.

BREVETTI+: riapertura 21/10/2020

Vedi anche: